Alle 6.30 è notte? dipende un po’, in effetti…

Per me oggi è una prosecuzione della notte… notte in cui mi piace
guidare, anche senza meta… mi piace perché per le strade non c’è
nessuno… mi piace perché la notte alla radio non c’è nessuna
pubblicità e nessuno che chiacchiera, solo musica… poi su voxson
vintage c’è un certo DoubleFab che mette su tutta roba anni ’80 che
ormai non vende più e rimane relegata ad orari improbabili ed
ascoltatori nostalgici, che amano guidare senza meta da soli nella
notte… o alle prime luci dell’alba.

Che poi magari mettono su la radio ad alto volume sulla macchina
lanciata in autostrada solo per godere maggiormente il momento di
limpido silenzio quando frenano e la spengono, così, all’improvviso, al
primo autogrill che colpisce la loro fantasia… autogrill con
parcheggi liberi, con pochissimi avventori… quei pochi che anche loro
hanno spento la radio per 10 minuti, il tempo di un caffè… ma poi
diventano anche 15 o 20, i minuti… chi guida senza meta da solo la
notte non ha fretta… magari ci scappano pure 4 chiacchiere con il
barista, tanto non c’è nessuno, non ha fretta neanche lui.

Il tema della fretta torna ancora, mi rendo conto… forse per questo
amo guidare senza meta da solo nella notte, perché non mi mette
fretta…

Advertisements